• 3519265848
  • Lun-Ven 8.00-17.00

Agenas, l’agenzia nazionale per lo sviluppo del sistema salute

  • Home
  • News
  • Agenas, l’agenzia nazionale per lo sviluppo del sistema salute

Agenas, l’agenzia nazionale per lo sviluppo del sistema salute

Agenas, l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, è l’ente che partecipa attivamente al miglioramento delle prestazioni sanitarie e dell’organizzazione dei servizi, occupandosi, in stretta collaborazione con il ministero della Salute, di ricerca, monitoraggio, valutazione e formazione.

Cos’è Agenas, cosa fa e quali sono i suoi campi d’azione

L’acronimo Agenas sta per “Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali”. È un ente pubblico non economico, istituito nel 1993, che supporta il Ssn e i sistemi sanitari regionali, per lo sviluppo del sistema salute.

Svolge attività di ricerca, monitoraggio, valutazione, formazione ed innovazione con l’obiettivo di migliorare le prestazioni sanitarie e l’organizzazione dei servizi.

Di cosa si occupa Agenas

Agenas opera in 6 diverse aeree, ognuna delle quali tratta tematiche differenti. Le aree sono:

Monitoraggio e valutazione: monitora i servizi erogati dal Ssn e ne valuta l’efficacia, la disponibilità delle prestazioni sul territorio, gli esiti ed il coinvolgimento del cittadino. Gli strumenti che utilizza sono:

  • Lea: Agenas monitora i livelli essenziali di assistenza, valutando che sia rispettata l’equità e che le organizzazioni siano in grado di assicurare i Lea in maniera uniforme ed equa.
  • Spesa sanitaria: il ministero della salute si avvale di Agenas per il monitoraggio dell’analisi della spesa sanitaria; valuta le prestazioni erogate e le caratteristiche di qualità, efficienza ed equità.
  • Pne: il programma nazionale di valutazione esiti è un’attività del Ssn svolta da Agenas per conto del Ministero della Salute ed in collaborazione con le regioni. Valuta gli esiti delle prestazioni sanitarie erogate sul territorio sia nelle strutture pubbliche che private. L’obiettivo della valutazione degli esiti è quello di migliorare l’efficacia e l’equità del Ssn.
  • Empowerment del cittadino: l’empowerment è l’indice di soddisfazione e valutazione del cittadino nei confronti dei servizi sanitari e la sua partecipazione nelle decisioni che riguardano la sua salute. Agenas promuove il coinvolgimento attivo dei cittadini.

Qualità e appropriatezzaAgenas opera a livello nazionale ed internazionale attraverso attività di ricerca, al fine di migliorare i programmi di accreditamento, di valutazione e promozione della qualità. In particolare, svolge attività nei seguenti ambiti:

  • Accreditamento
  • Rischio clinico e sicurezza del paziente
  • Tempi e liste di attesa
  • Reti e percorsi oncologici
  • Linee guida clinico–organizzative

In questi ambiti, Agenas organizza e coordina gruppi di studio e ricerca, promuove la ricerca sui temi di qualità, sicurezza ed appropriatezza e formula relazioni finali sulle rilevazioni effettuate.

Health technology assessment (HTA): l’HTA è un approccio multidisciplinare e multidimensionale che va ad analizzare le implicazioni medico–cliniche, sociali e organizzative di una tecnologia, valutando le varie dimensioni fra cui efficacia, sicurezza, costi, impatto sociale ed organizzativo.

L’HTA valuta gli effetti reali o potenziali di una tecnologia e l’impatto che questa può avere sul sistema sanitario (anche a livello economico) e sulla società. L’HTA prende in esame dispositivi medici, attrezzature tecnologiche e procedure.

Educazione continua in medicina (Ecm): Agenas collabora con il programma Ecm e tiene una banca dati dei provider accreditati organizzatori di eventi Ecm.

Organizzazione dei servizi sanitari: l’Agenzia è chiamata a svolgere il ruolo di “supporto tecnico-operativo alle politiche di governo condivise tra Stato e Regioni per lo sviluppo e la qualificazione del Servizio sanitario nazionale” (Conferenza unificata 20 settembre 2007).

Agenas affianca infatti le regioni nella definizione dei Piani Sanitari Regionali e analizza le attività ospedaliere e di emergenza sulla base delle normative nazionali di riferimento. Monitora l’organizzazione della rete territoriale e l’area della fragilità e della non autosufficienza, promuovendo a livello nazionale, regionale e locale, i modelli che hanno dato buoni risultati.

Effettua programmi di ricerca che riguardano le problematiche organizzativo-gestionali al fine di proporre soluzioni in grado di migliorare l’efficienza e la qualità dei servizi sanitari.

Piani di rientro e riqualificazione: l’Agenzia svolge attività di supporto tecnico, monitoraggio e verifica affiancando le regioni, il Ministero della Salute e dell’Economia e Finanze, attraverso il Siveas (Sistema nazionale di verifica e controllo sull’assistenza sanitaria).

Far parte di Agenas

I professionisti della salute possono prendere parte alle attività svolte dall’agenzia. Ogni anno, infatti, viene aperta una selezione per entrare nell’albo degli esperti e dei collaboratori. Nell’anno in corso, la selezione è scaduta il 30 aprile 2017 e solo nello scorso anno si sono iscritti 4mila professionisti.

I professionisti sanitari possono decidere di candidarsi in una o più aeree dell’Agenas, fino ad un massimo di tre.

Una volta inseriti nell’albo degli esperti, cui si entra a far parte dopo la valutazione del proprio curriculum vitae, i vari professionisti della salute, distribuiti sul territorio e che operano nei più diversi ambiti, hanno la possibilità di dare un contributo attivo al fine di migliorare il sistema salute. Una volta nell’albo infatti, Agenas può decidere di assegnare incarichi nel rispetto dell’area in cui ci si è iscritti.

Nurse24.it

Quotidiano infermieristico

WhatsApp chat